Dopo la rottura arriva la cessione: è tutto già deciso

Dopo la rottura con il club arriva la cessione per il calciatore dissidente: è tutto già deciso, non ci sono più margini per tornare indietro

Nel mondo del calcio non bisogna mai alterare gli equilibri dello spogliatoio e soprattutto avere rispetto per chi è più in alto di te, che sia l’allenatore o il suo staff (oltre naturalmente alla società). Deve averlo pensato più volte in questi giorni il protagonista di questa vicenda che adesso rischia di essere emarginato ancora a lungo, e vedere così finire nel peggiore dei modi possibile la sua avventura nel club.

Arriva la cessione dopo la rottura, è tutto deciso
Il giocatore dell’Uruguay è pronto a lasciare il club dopo la rottura – (ANSA) – sporteverywhere.it

 

Ci riferiamo al caso che è scoppiato in questi giorni alla Lazio e riguardante Matias Vecino. Il centrocampista uruguaiano non ha digerito la scelta di Sarri contro il Cagliari di farlo scaldare a lungo e poi gettarlo nella mischia solo a 7 minuti dalla fine. L’ex Inter può così lasciare la Capitale già a gennaio, la cessione può arrivare subito e se la situazione non rientrerà a breve sarà l’unica strada percorribile. 

Vecino rompe con Sarri e la Lazio, arriva la cessione?

Non sono ancora chiari i motivi di questo litigio, ne sono state dette tante nei giorni scorsi ma nessuno sembra corrispondere alla realtà. Sarri e Fabiani non hanno voluto fornire maggiori informazioni sull’argomento. L’ha fatto il Corriere dello Sport, provando a ricostruire la vicenda: si tratterebbe di alcune brutte risposte date dal giocatore all’allenatore, il giorno dopo la gara contro il Cagliari, ovvero domenica scorsa. Il centrocampista era adirato per aver giocato poco. Cos’è successo nei dettagli?

Dopo la rottura sarà addio, tutto deciso
Matias Vecino lascerà la Lazio dopo la rottura, tutto deciso – (ANSA) -sporteverywhere.it

 

Secondo quanto riportato il tecnico lo avrebbe avvicinato per chiedergli come stesse. A quel punto Vecino sarebbe sbottato mancando di rispetto al suo mentore. Lo stesso Sarri nella conferenza post-Genoa di Coppa Italia ha minimizzato sull’accaduto, parlando di cose che succedono e nulla di clamoroso. Aprendo dunque ad un possibile reintegro. Sarebbe la società però ad essersi impuntata e a pretendere quanto almeno le scuse dell’uruguagio. Scuse che fino a questo momento non ci sono state. Anzi, il post rilasciato su Instagram da Vecino, quasi per giustificare il suo comportamento più che per scusarsi, non è per nulla piaciuto alla dirigenza. E per ora viaggia verso l’esclusione anche contro il Verona. Quale futuro per lui?

Se la frattura non rientrerà, l’unica via possibile sarà la cessione. Si tratta comunque di un caso che può sgonfiarsi, basterebbe un passo indietro da parte di Vecino. Ma se si andasse al muro contro muro con il giocatore fermo sulla sua posizione allora sarà destinato a restare ancora fuori rosa e a quel punto l’addio a gennaio diventerebbe realtà. Si era vociferato del Galatasaray che già lo voleva la scorsa estate. L’eventuale nuova destinazione si vedrà, ma di addio si tratterebbe in ogni caso.

IL CALCIOMERCATO NON FINISCE MAI: Non perdere nemmeno un colpo scarica l’app di Calciomercato: CLICCA QUI

Impostazioni privacy